IRCCS Burlo Garofolo


IRCCS Burlo Garofolo

Via dell’Istria 65/1 – 34137 Trieste
Tel. 040/3785 111
Direttore Scientifico: Fabio Barbone
Direttore Generale: Gianluigi Scannapieco
Direttore Sanitario: Adele Maggiore
Direttore Amministrativo: Stefano Dorbolò

STORIA

Il Burlo Garofolo nasce il 19 novembre 1856, tra i primi  ospedali pediatrici in Italia, come istituzione filantropica patrocinata dalla ricca e multietnica borghesia cittadina, allo scopo di “assicurare gratuitamente ai fanciulli di poveri genitori adeguato asilo”.

Dal 1968 è Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico(IRCCS) e si caratterizza oggi come ospedale di alta specializzazione e di rilievo nazionale nel settore pediatrico ed in quello della tutela della maternità e della salute della donna.

 

ATTIVITÀ SANITARIA E DI RICERCA

Il Burlo Garofolo fornisce servizi diagnostici, sanitari e riabilitativi altamente specializzati soprattutto nella pediatria medica e chirurgica e nella medicina riproduttiva e nella perinatologia.

Impiega circa 800 persone, tra le quali 113 ricercatori, borsisti e contrattisti.

Come IRCCS sviluppa:

  • la ricerca nel campo biomedico;
  • l’innovazione nei modelli di cura;
  • la formazione e il trasferimento di conoscenze.

In collaborazione con l’Università di Trieste, Burlo Garofolo ospita un Centro Clinico e Diagnostico Universitario dedicato alle attività didattiche e di ricerca.

L’Istituto dispone di numerosi laboratori di ricerca che svolgono attività in materia di chimica clinica e ematologia, immunologia cellulare e citofluorimetria, genetica molecolare.

Ha inoltre in esecuzione 76 sperimentazioni cliniche ed ha istituito un “Ufficio per la Ricerca Clinica” (URC) per assicurare l’alta qualità delle sperimentazioni cliniche profit e non-profit e degli studi osservazionali. Ha stretti legami di collaborazione nazionali ed internazionali che comprendono Ospedali pediatrici e Centri di ricerca situati sia nei paesi sviluppati che nei paesi in via di sviluppo. Dal 1992 è riconosciuto quale Centro Collaboratore dell’OMS per la salute materno-infantile.

Nel 2017 sono stati prodotti 1.000 punti di Impact Factor Normalizzato, 187 pubblicazioni su riviste indicizzate e 10.500 ricoveri, di cui 7.145 Ordinari e 3.355 Day Hospital.